Inizialmente percepita come un mezzo per combattere la malnutrizione, la spirulina è un integratore alimentare prodotto da un’ alga (Arthrospira platensis) che sta riscuotendo un successo crescente, in particolare tra vegetariani o vegani (è un prodotto naturale che non presenta alcuno scarto di origine animale).

L’elenco delle virtù salutari ad essa attribuite continua a crescere: colmerebbe le carenze nutrizionali, rafforzerebbe il sistema immunitario, abbasserebbe i livelli di colesterolo, combatterebbe la fatica oltre ad essere un antiossidante naturale accoppiato con un disintossicante. Insomma i benefici della Spirulina sono molti così come le sue proprietà (vere o presunte) dimagranti.

Che cos’è l’alga spirulina

La Spirulina è un’alga azzurra filamentosa unicellulare, è stata consumata dall’uomo fin dall’antichità in Messico e nell’Africa centrale. Attualmente è coltivata in molti paesi con metodi sintetici. Inizialmente l’interesse per la Spirulina era sul suo valore nutritivo: si trovava quasi uguale ad altre proteine ​​vegetali. Più recentemente, alcuni test preclinici suggeriscono che ha diverse proprietà terapeutiche come ipocolesterolemizzante, immunologico, antivirale e antimutageno.

Spirulina a cosa serve

La spirulina è un integratore alimentare utile per la sua ricchezza nutrizionale, e in particolare il suo contenuto proteico, la rende una vera arma nella lotta alla malnutrizione in diversi paesi . Non solo offre un contenuto proteico eccezionale , ma contiene anche un’ampia varietà di nutrienti essenziali per il buon funzionamento dell’organismo in generale e del sistema immunitario in particolare. Inoltre, è estremamente ricco di antiossidanti e acidi grassi essenziali omega 6.

Spirulina proprietà

Presentata sotto forma di compresse, pasta o scaglie, la spirulina presenta alcuni vantaggi nutrizionali. Questo organismo commestibile e facilmente digeribile, metà alga e metà batteri, è naturalmente presente nei laghi dell’Africa, dell’America Latina e dell’Asia meridionale.

Adesso la spirulina viene coltivata in modo industriale in tutto il mondo. In Italia la produzione media nazionale si attesta sulle 35 tonnellate l’anno.

Il principale punto di forza della spirulina è il suo alto contenuto  proteico – intorno al 60-70% -, che è superiore a quello del pesce (25%), della soia (35%) o dei cereali (14%). Questa ricchezza va però messa a confronto con le piccole quantità consumate ogni giorno.

Oltre alla quantità c’è la qualità. La spirulina, infatti, contiene quasi tutti gli amminoacidi (ce ne sono 20), compresa una buona parte degli amminoacidi essenziali che l’organismo non sa produrre. Un dettaglio che è importante, dal momento che nessuno di questi 20 “mattoncini” utilizzati per costruire le proteine ​​deve mancare affinché le nostre cellule funzionino correttamente. Tuttavia, alcuni aminoacidi essenziali per i bambini (triptofano, lisina e istidina) non sono abbondantemente presenti nella spirulina.

L’utilizzo delle alghe, in particolare della Spirulina, come alimento funzionale è stato suggerito decenni fa a causa del fatto che non è solo una fonte di cibo ad alta densità proteica, ma perché il suo profilo aminoacidico è considerato ad alto contenuto proteico di valore biologico. La spirulina fornisce grassi essenziali (p. es., acidi gamma-linolenici oleici), in concomitanza con acidi nucleici a basso contenuto.

La Spirulina contiene anche un’ampia gamma di vitamine, il cui contenuto può variare a seconda del processo di essiccazione. In effetti, le vitamine sono sensibili al calore. La più abbondante vitamina è la provitamina A, una molecola che può essere convertito in  vitamina A . Si stima che si dovrebbero assumere tra 3 e 6 grammi di Spirulina per coprire il fabbisogno giornaliero di  vitamina A raccomandata per gli adulti, stimato in 900 microgrammi.

Oltre alla provitamina A, Spirulina è ricca di vitamina E . Questo ha  proprietà antiossidanti che aiutano a combattere l’invecchiamento precoce delle cellule.In misura minore, la spirulina contiene vitamine del gruppo B, inclusa la  vitamina B12 . Questo è di particolare interesse per i vegani poiché la B12 si trova esclusivamente negli alimenti esclusi dalla loro dieta:  carne, pesce e uova .

Sfortunatamente, diversi studi hanno dimostrato che gran parte della vitamina B12 presente nella spirulina non può essere assimilata dal corpo umano. Ecco perché l’American Academy of Nutrition and Dietetics ha stabilito che la  spirulina non è una fonte affidabile di vitamina B12 per vegetariani e vegani .

spirulina

La Spirulina ha inoltre dimostrato di avere una buona accettazione anche per quanto riguarda le sue proprietà organolettiche (rendendola quindi una possibile prospettiva per alimento o integratore alimentare)

Spirulina Benefici

La Spirulina ha molti benefici per la salute. Riduce la fatica, rinforza il sistema immunitario, dona più vitalità, tono, rinforza unghie, capelli e tante altre cose.

Ecco, nel dettaglio, quali sono i suoi effetti positivi.

Un’alga che sostiene il sistema immunitario. Il buon funzionamento del sistema immunitario è essenziale per proteggere da attacchi esterni da virus , i microbi di batteri , l’ inquinamento dell’aria.

La Spirulina contiene vari nutrienti che rafforzano il sistema immunitario. Si tratta di vitamine A, B6, B12 e minerali come ferro e magnesio.

La spirulina combatte l’ astenia fornendo tutti i nutrienti per consentire al sistema immunitario di ricostituirsi durante la convalescenza. Aumenta la produzione di nuove cellule del sangue, migliora l’attività fagocitaria dei macrofagi e accelera la produzione del sistema umorale (anticorpi e citochine).

Questi ultimi potenziano la produzione di cheratina . Tuttavia, la cheratina è il componente principale di capelli e unghie . Li protegge e ne favorisce la crescita.

Ha un ruolo nella “gestione del colesterolo”. Il colesterolo cattivo (LDL) non deve superare 1,6 g per litro. Può essere responsabile di infarto , trombosi , arterite Uno studio effettuato nel 2007 (Effetti antiiperlipemici e antipertensivi della spirulina maxima in un campione aperto di popolazione messicana: un rapporto preliminare) mostra che il consumo di 4,5 g di spirulina al giorno per 6 settimane migliora i livelli di colesterolo.

Questo studio mostra come l’utilizzo di Spirulina e Clorella sia in grado di combattere la fibrosi epatica, una problematica che se non affrontata porta a cirrosi. Un trattamento per la fibrosi epatica consiste nell’inibire la proliferazione delle cellule stellate epatiche attivate (HSC) e, successivamente, nell’indurre l’apoptosi (morte cellulare) delle HSC. È stato riportato che gli antiossidanti come la spirulina sono in grado di inibire la proliferazione delle HSC. In questo studio, l’estratto acquoso di spirulina è stato scelto come fonte di antiossidante per studiare l’effetto inibitorio sulla proliferazione delle HSC.

Spirulina dosaggio

Le ricerche effettuate sulla spirulina non consentono di indicare un dosaggio terapeutico ottimale, tuttavia i migliori benefici della spirulina possono essere assorbiti con questa posologia

Spirulina dose adulto

La dose dovrebbe essere da 2 a 3 grammi al giorno , questa dose può essere aumentata a 4 o 5 grammi al giorno per le persone con esigenze specifiche come quelle prive di vitamine o che hanno carenze di ferro. Tieni presente che è preferibile non superare i 10 grammi al giorno perché le persone più sensibili rischiano di avere effetti collaterali come mal di testa o nausea. Si consiglia di aumentare gradualmente l’assunzione di spirulina in modo che il corpo si abitui alla ricchezza di questi nutrienti . A causa della sua ricchezza in beta-carotene, un’alta dose di spirulina può colorare le tue mani di arancione, ma niente panico, questo è reversibile riducendo il consumo di spirulina.

Spirulina dose atleti

Hanno bisogni più sostanziali rispetto alle persone che non praticano alcuna attività sportiva particolare. Hanno infatti bisogno di recuperare velocemente, e grazie ai carboidrati contenuti nella spirulina è possibile, e le proteine ​​della spirulina permettono di sviluppare e mantenere la massa muscolare dell’atleta. Quindi per un’attività fisica moderata è consigliabile assumere dai 5 agli 8 grammi di spirulina al giorno, e fino a 10 grammi per l’attività intensa.

Spirulina dose bambini tra i 10 e i 20 chili

Si consiglia di consumarne una piccola quantità e di non superare 1,5 grammi al giorno.

Spirulina fa dimagrire?

Non ci sono studi che supportano questa tesi, ovvero che l’assunzione della Spirulina faccia dimagrire. Come è nata questa tesi ?   Recentemente l’utilizzo della spirulina ha suscitato attenzione sia come fonte alternativa di proteine ​​alimentari, sia come coadiuvante in trattamenti dietetici che richiedono un ridotto apporto calorico – questo perché queste sostanze sembrano prolungare il tempo di transito gastrico e quindi produrre una sensazione di sazietà.

 

POTREBBE INTERESSARTI : Ricetta dieta chetogenica per un dimagrimento efficace

La Spirulina, come abbiamo detto, presenta un incredibile contenuto proteico e naturalmente saziante. Infatti, un consumo sufficiente di proteine ​​di qualità richiede un tempo di digestione significativo e aumenta naturalmente il dispendio energetico dell’organismo. Inoltre, gli alimenti ricchi di proteine ​​sono noti per il loro potere saziante. Ti permettono di avere una sensazione di sazietà più veloce e più duratura. Infine, le proteine ​​aiutano a nutrire la fibra muscolare e a mantenere la massa magra durante una dieta.

  • Stimola il metabolismo:  per un metabolismo potente e un funzionamento ottimale dell’organismo, l’apporto di macro e micronutrienti deve essere adeguato. Per la sua composizione, la spirulina permette di integrare l’apporto di nutrienti dalla dieta e supporta l’attività metabolica dell’organismo.
  • Migliore gestione dell’assunzione di cibo:  come abbiamo visto in precedenza, la spirulina è sia saziante che ricca di sostanze nutritive. Questi due vantaggi combinati consentono una migliore gestione dell’assunzione quotidiana di cibo. Infatti, quando il corpo ha tutti i nutrienti necessari, il desiderio di spuntini e cibi a basso contenuto di nutrienti diminuisce naturalmente.

Quindi quando si assume la spirulina ci si sente piú sazi, la digestione è piu’ rapida e quindi potrebbe aiutare a meglio affrontare la digestione, ma non di certo la sua assunzione è legata ad un “dimagrimento”.

Spirulina e tiroide

C’è un pericolo nel consumare la spirulina in caso di disturbi alla tiroide? La Spirulina è un’alga d’acqua dolce che si trova naturalmente nei grandi laghi alcalini delle Ande o dell’Africa. Non proveniente dal mare, non contiene iodio, quindi non c’è interazione con farmaci come Eutirox.

Non presenta quindi alcun pericolo, se non si è tra le persone controindicate alla spirulina, e se si rispetta un intervallo di 2 ore con l’assunzione di farmaci come principio di precauzione.

Quali sono gli effetti della spirulina sulla tiroide

La spirulina non ha effetti diretti sulla tiroide e, ad oggi, nessuno studio ha ancora dimostrato l’azione della spirulina sulla secrezione degli ormoni tiroidei.

Questo può sembrare uno svantaggio, ma al contrario la spirulina non interagisce con i trattamenti farmacologici legati ai disturbi della tiroide, mentre partecipa, indirettamente, all’alleviamento dei disturbi legati alla tiroide.

La Spirulina è un’alga che ha molti benefici per l’organismo, alcuni dei quali possono alleviare i sintomi di un disturbo della tiroide, particolarmente legato all’ipotiroidismo.

La Spirulina è conosciuta e riconosciuta per le sue virtù contro la stanchezza. La sua composizione nutrizionale gli conferisce proprietà tonificanti per stimolare le prestazioni fisiche e mentali.

È l’alimento ideale in caso di stanchezza fisica, debolezza, stress, stanchezza psicologica e durante i periodi di convalescenza. Detossinante e rivitalizzante, regola il metabolismo ed è nota anche per il suo contenuto di antiossidanti che proteggono la tiroide dallo stress ossidativo.

Ha un ruolo protettivo per la flora intestinale, spesso affetta da uno squilibrio della tiroide, e quindi aiuta a migliorare la digestione e ridurre eventuali dolori di stomaco.

Spirulina Integratori

Al giorno d’oggi, il mercato è invaso da prodotti provenienti da allevamenti artificiali. La spirulina viene coltivata in serra e in laghetti artificiali, ma esistono anche spiruline coltivate in condizioni del tutto naturali nelle loro conche originarie.

Ecco le diverse forme in cui possiamo trovare la spirulina:

  • Spirulina in polvere  : la spirulina in polvere si integra idealmente nelle tue bevande e in altre preparazioni, ma richiede un dosaggio preciso e un adattamento della dieta quotidiana. Questo modulo permette di scoprire i sapori della spirulina e di associarla a tanti altri alimenti.
  • Spirulina in capsule  : la capsula si usa solo internamente, ma evita il sapore e l’odore del cibo. La sua capsula può essere di origine vegetale o animale e intrappola la polvere di spirulina.
  • Spirulina in compresse  : La Spirulina in compresse offre le stesse possibilità di utilizzo della spirulina in polvere, ma è più facile da dosare e assumere tutti i giorni. Aiuta anche a prevenire il gusto del prodotto da parte di persone a cui non piace.
  • Spirulina in scaglie  : la forma più pura, ha subito pochissime trasformazioni, ma è meno pratica da usare rispetto alle altre forme. È difficile da mescolare con altri prodotti.

Spirulina controindicazioni

A seguito di diversi casi di effetti avversi,  l’Agenzia francese per la sicurezza alimentare negli ultimi anni ha messo in guardia i consumatori sull’ uso della spirulina. L’Agenzia ha sottolineato che questi prodotti potrebbero essere contaminati da cianotossine, batteri o tracce di piombo, mercurio e arsenico. 

Ovviamente non tutti gli integratori alimentari presentano queste problematiche. Ha invece ritenuto che in assenza di contaminazione la spirulina consumata a basse dosi (fino a diversi grammi al giorno negli adulti) non presenti particolari rischi. Si consiglia dunque di acquistare la spirulina da circuiti conformi alle normative, controllati dalle autorità pubbliche.

Per precauzione, la spirulina è controindicata nelle persone:

  • affetti da emocromatosi (eccesso di ferro nel sangue)
  • con insufficienza renale
  • soffre di fenilchetonuria

Infatti, la spirulina è una microalga che ha un alto contenuto di ferro, quindi se si soffre di emocromatosi, una malattia genetica abbastanza rara che si manifesta con un eccesso di ferro nel sangue, può portare a intossicazione del sangue. Il consumo di spirulina sarà dannoso per organi come fegato, pancreas, cuore, ghiandole ormonali, ma anche per le articolazioni, perché con l’aumento del livello di ferritina nel sangue, in questi organi si depositerà il ferro.

Per quanto riguarda l’insufficienza renale, l’alto contenuto proteico delle alghe blu può causare problemi. Questo perché il metabolismo delle proteine ​​aumenta le tossine e le scorie nel sangue, e poiché il ruolo del rene è quello di rimuovere queste tossine e scorie, può stancarlo e portare a complicazioni.

Per quanto riguarda la fenilchetonuria, si tratta di una rara malattia genetica legata a una carenza di fenilalanina idrossilasi, che provoca un accumulo di fenilalanina nel sangue e nel cervello. Poiché la spirulina è ricca di fenilalanina, ciò potrebbe aggravare i rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *